AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC

Comunicati Stampa


Tutti gli elementi

DONAZIONE SANGUE CONTROLLATA A BRONTE

13/03/2020

BRONTE – (13 marzo 2020) – Calano in tutta Italia le donazioni di sangue a causa del timore di essere contagiati dal coronavirus, ed allora Bronte si unisce all'appello della Protezione civile nazionale e del Ministero della Salute ed invita i propri concittadini a donare il sangue.
Lunedì 16 marzo, infatti, in piazza Castiglione, dalle 8.30 fino alle 12.30, sosterà l’autoemoteca del Gdvs (Gruppo donatori volontari sangue) di Paternò, che a Bronte vanta una sede e numerosi soci.
“Intanto – ci spiega il sindaco Graziano Calanna – iniziamo con il rassicurare tutti: donare il sangue in questo periodo è sicuro perché vengono prese tutte le precauzioni anti covid-19. Inoltre è consentito perché riconosciuta come condizione di necessità. Ed è veramente necessario, oggi più di ieri, donare il sangue perché in questo periodo si registra una sostanziale diminuzione delle donazioni ed il sangue è utile per tanti pazienti che senza rischierebbero la vita”.
In tempi di coronavirus però bisogna prestare attenzione.
“Certo. – aggiunge Calanna – Bisogna sempre rispettare le distanze interpersonali di almeno un metro. Piazza Castiglione è grande abbastanza per consentire un certo afflusso senza provocare assembramenti, ma per evitare problemi il Gdvs ha pensato di programmare le donazioni attraverso una prenotazione. Il donatore per tutto il week end potrà telefonare 3483034930 e prenotando la donazione saprà quando potrà recarsi presso l’emoteca”.
C’è ovviamente chi non può donare.  “Sa – conclude il sindaco - di non poter donare per almeno 14 giorni chi teme di essere stato esposto a un soggetto contagiato e chi è sottoposto all'obbligo della misura di isolamento fiduciario domiciliare”.   
         
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto
Odg n. 073739

Documenti :

Dettagli DONAZIONE_SANGUE_CONTROLLATA_A_BRONTE.doc