AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC

Comunicati Stampa


Tutti gli elementi

DA MARTEDI’ NIENTE “TUTTO” FRA I RIFIUTI INDIFFERENZIATI

10/01/2021

BRONTE – (10 gennaio 2021) – Dopo l’annuncio della settimana scorsa adesso si parte sul serio. Da martedì, non sarà più possibile conferire di tutto nei rifiuti indifferenziati, ma solo quello che realmente non è possibile differenziare.
Gli utenti, infatti, saranno obbligati a depositare davanti casa i rifiuti in sacchetti trasparenti. Il personale della società che li raccoglie, insieme con la Polizia municipale, esaminerà il contenuto. Tutti i sacchetti neri e quelli che contengono rifiuti che potevano essere meglio differenziati non verranno ritirati e sarà posto un bollino rosso con la scritta “conferimento errato”. L’utente sarà obbligato a riportare a casa il sacchetto e differenziare meglio.
Un cambio significativo che non sarà applicato contemporaneamente in tutto il paese, ma ogni martedì a turno un quartiere alla volta.
“Questo – spiega il vice sindaco Antonio Leanza – per dare il tempo alla gente di abituarsi e di limitare i disagi. Martedì iniziamo con il quartiere Sciarotta. Ci sono dei rifiuti come per esempio un piatto di plastica che se liberato dagli avanzi di cibo con un semplice tovagliolo può essere differenziato. Gettarlo fra i rifiuti indifferenziati vuol dire far aumentare per tutti il costo del servizio”.
“Sono sicuro – conclude il sindaco Pino Firrarello – che dopo i dubbi inziali la città risponderà al meglio”.
Ed ecco le vie di Bronte che martedì saranno interessate dal nuovo servizio. Sono le vie: Panarea, Daniele Manin, Attila, Regione Margherita, Piano Daini, Tivoli, Alessandro Tassoni, San Nicola, Moncenisio, Tripoli, Torretta, Stella Polare, Sciarelle, Salvo D'Acquisto, Ischia, Partigiani d'Italia, Zanardelli, Palermo, Giorgio Amendola, Fratelli Cairoli, Anastasia, Walter Tobagi, Numa Pompilio, Pietro Nenni ed Europa.

L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto
Odg n. 073739

Documenti :

Dettagli DA_MARTEDI_NIENTE_TUTTO_FRA_INDIFFERENZIATI.doc