AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC
IL COMUNE

Ricerca

Ricerca Avanzata










Comunicati Stampa



Data Comunicato 30/06/2016
Titolo APPROVATO IL PROGETTO DELLA RETE FOGNARIA IN CONTRADA SERRA
Testo
BRONTE – (30 GIUGNO 2016) –  La conferenza di servizio, richiesta dal sindaco, Graziano Calanna, dice si al progetto per la realizzazione della rete fognaria di contrada Serra con il sistema del project financing.
Per la piccola, ma laboriosa frazione di Bronte, si realizza un sogno inseguito da decenni.
Alla fine dei lavori della conferenza, presieduta dal dirigente dell’Ufficio tecnico, ing. Salvatore Caudullo, infatti, l’Asp ha concesso il nulla osta, mentre l’Arpa ha inviato una nota con il proprio parere. Così, di fatto, si è chiuso il difficile iter burocratico di approvazione del progetto. Adesso il Comune potrà dare inizio alle procedure per pubblicare la gara d’appalto.
“Contrada Serra – afferma il sindaco – non avendo un depuratore, da troppo tempo soffre il problema dello smaltimento delle acque reflue. Ho sempre condiviso qualsiasi progetto che migliorasse le condizioni di vivibilità in questa contrada. Di conseguenza, da sindaco, ho pienamente sposato la proposta di realizzare la fognatura. Certo – continua – far approvare il progetto non è stato facile. Dare seguito ai naturali adempimenti burocratici previsti dalla legge ha portato via parecchio tempo. Finalmente però, con tenacia e determinazione, siamo riusciti ad ottenere tutte le approvazioni necessarie dagli enti sovra comunali. Adesso – aggiunge – gli uffici del Comune saranno velocissimi a completare il lavoro. Contiamo, infatti, di pubblicare la gara per la realizzazione dei lavori e la gestione dell’impianto entro il 31 luglio. I residenti della contrada Serra – conclude - non possono più aspettare.
E ieri il sindaco Graziano Calanna ha effettuato un sopralluogo in contrada Serra, assieme al geometra del Comune, Nino Saitta, rup del progetto. “Ed è stato quanto mai proficuo. – ha aggiunto – Oltre a vedere di persona le aree interessate dai lavori, ho potuto, per l’ennesima volta, rendermi conto delle reali necessità dei residenti che meritano un premio per la pazienza. Si parla di questa fognatura da decenni. Solo oggi – conclude – si colma una inaccettabile lacuna.
Ed il progetto che ricordiamo è stato presentato da una società privata, è particolarmente avveniristico. Prevede un investimento privato di circa un milione e 200 mila euro che serviranno a realizzare la rete fognaria i cui reflui saranno raccolti in delle speciali vasche e trasportati nel depuratore comunale, dove saranno trattati. Il refluo finale potrà essere utilizzato per scopi irrigui.
I risultati raggiunti saranno molteplici. Fra i più importanti il risanamento ambientale di un’area dove risiedono tante famiglie le cui abitazioni sono ancora servite da “fosse imhoff” nonostante si trovino a poche decine di metri dall’alveo del fiume Simeto. Da questi lavori l’ambiente ne beneficerà certamente”.
 
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto
Data Comunicato 29/06/2016
Titolo SI PRESENTA A BRONTE “LA VIA DEI CASTELLI DELL’ETNA"
Testo
BRONTE – (29 GIUGNO 2016) –  Si presenta domani mattina alle ore 11, nell’incantevole scenario offerto dal Castello Nelson di Bronte, il progetto “La via dei Castelli dell’Etna” promosso dall’assessore al Turismo della Regione siciliana, Anthony Barbagallo.
Si tratta di un tour che parte da Catania e conduce il turista a visitare i castelli di Acicastello, Adrano, Bronte, Calatabiano, Castiglione di Sicilia,  Motta Sant’Anastasia, Maletto, Paternò e Randazzo
Alla presentazione, ospiti del sindaco di Bronte, Graziano Calanna, saranno presenti l’assessore Barbagallo, le Amministrazioni dei Comuni coinvolti nell’iniziativa, il dirigente della Soprintendenza di Catania, dott.ssa Mirella Patanè, il direttore della Ferrovia Circumetnea, ing. Alessandro Di Graziano, il presidente dell’Unpli Sicilia, Nino La Spina e la Presidente dell'Associazione provinciale delle Guide Turistiche, Giusy Belfiore.    

L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto
Data Comunicato 27/06/2016
Titolo SI TORNA ALL’ASP PER CHIEDERE LA RIPRESA DEI LAVORI DELL’OSPEDALE
Testo
BRONTE – (27 GIUGNO 2016) –  Dopo essersi battuto affinché il Punto nascita dell’ospedale Castiglione Prestianni di Bronte riaprisse nei tempi e nei modi indicati dal Ministero della Salute, adesso l’Osservatorio per la tutela dei Diritti della Salute, composto dai sindaci del versante nord dell’Etna e del versante sud dei Nebrodi si intesta una nuova e, se vogliamo, più difficile battaglia.
Oggi, infatti, è stata ufficialmente inviata all’Asp 3 di Catania, una richiesta di incontro con il direttore generale, Giuseppe Giammanco per verificare quando riprenderanno i lavori di ristrutturazione dell’intero ospedale, colpevolmente fermi da anni.
Era, infatti,  il lontano 18 dicembre del 2006 quando furono consegnati all’impresa i lavori di ristrutturazione ed ampliamento. Da programma in 2 anni e con 7 milioni di euro si dovevano realizzare plessi nuovi e ristrutturare quelli vecchi, per dotare un territorio montano e distante dagli ospedali più grandi, una struttura ospedaliera all’avanguardia. Ancora oggi i lavori non sono finiti e quel che è peggio non si intravede la fine.
 “Venerdì 17 giugno scorso, - ci spiega il sindaco, Graziano Calanna, - durante un tavoplo di lavoro effettuato nel Palazzo municipale di Bronte con i colleghi sindaci dei Comuni di Randazzo, Maniace, Maletto e Cesarò è emersa la necessità di incontrare il direttore Giammanco. Durante i vari incontri che abbiamo effettuato per sostenere la riapertura del Punto nascita, infatti, ci è stato detto che vi erano tutte le condizioni affinché presto i lavori di ristrutturazione dell’ospedale ripartissero. Da allora è passato tanto tempo, ma purtroppo ne i Sindaci abbiamo avuto notizie in merito, ne tanto meno abbiamo visto o avuto sentore dei ritorno degli operai nel cantiere. Ed allora oggi ho inviato la richiesta formale di incontro, come stabilito con i colleghi primi cittadini. Attendiamo – conclude - di avere notizie dal direttore Giammanco al più presto”. 
L’osservatorio per il Diritto alla Salute è costituito dai sindaci di Bronte, Randazzo, Maletto, Maniace Cesarò, San Teodoro, Santa Domenica Vittoria, Floresta. Moio Alcantara e Roccella Valdemone. Tutti Comuni che orbitano attorno intorno a Bronte per i servizi ospedalieri e che insieme superano i 50 mila abitanti.
“Per questo motivo - continua Calanna – a Bronte abbiamo bisogno di un ospedale efficiente. Ed i sindaci, al fine di migliorare l’offerta ospedaliera, obiettivo che in verità sappiamo essere comune fra noi e l’Asp, hanno la necessità di sottoporre all’attenzione del Direttore alcune carenze evidenziate da diverse segnalazioni giunte da pazienti, associazioni e comitati, affinché vengano colmate”.        

L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto
Data Comunicato 24/06/2016
Titolo INVITO A CONFERENZA STAMPA
Testo Invito

GIOVEDI’ 30 GIUGNO 2016 – ORE 11
CASTELLO NELSON - BRONTE
 
CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO
“LA VIA DEI CASTELLI DELL’ETNA”
 
 
Ill.me Testate giornalistiche,
l’Assessore regionale al Turismo, on. Anthony Barbagallo ed il Sindaco di Bronte, avv. Graziano Calanna, hanno il piacere di invitarVi alla conferenza stampa di presentazione del progetto “La Via dei Castelli dell’Etna, che si terrà giovedì 30 giugno 2016, alle ore 11, all’interno del Castello Nelson di Bronte.
 
Per l’occasione, La Ferrovia Circumetnea, che nell’ambito dell’iniziativa istituirà il servizio del “Treno dei Castelli dell’Etna”, predisporrà una corsa speciale (treno + bus) in partenza alle ore 9.06 dalla Stazione Borgo di Catania.
 Lo stesso bus riporterà gli ospiti a Catania al termine della Conferenza stampa.
 Per usufruire del servizio offerto dalla Fce, però, è necessario confermare la propria presenza, telefonando allo 095/310474 – 095/891999.
 Per ulteriori informazioni chiama il 3920385164

L’ufficio stampa
Gaetano Guidotto
 
Data Comunicato 23/06/2016
Titolo I TECNICI DI BRONTE SUL PIANO PAESAGGISTICO
Testo
BRONTE – (23 GIUGNO 2016) –  “Usufruiamo  di tutto ciò che di buono può derivare dai vincoli ambientali per la tutela e la salvaguardia del nostro territorio, ma non impediamo ai proprietari di costruire, lavorare nelle proprie aziende e programmare lo sviluppo economico”.
E’ il messaggio conclusivo del vertice organizzato in Comune dal sindaco Graziano Calanna. Il primo cittadino, infatti, alla luce della prima bozza di “Piano paesaggistico” redatto dalla Soprintendenza ai Beni Ambientali, ha deciso di riunire attorno ad un tavolo i tecnici e le associazioni ambientaliste brontesi per raccogliere le loro opinioni.
Ed a dimostrazione dell’importanza dell’iniziativa, in tanti hanno accettato l’invito. In particolare sono stati tantissimi i giovani professionisti che hanno partecipato, fornendo il loro contributo.
Presenti anche la Giunta e diversi consiglieri comunali.
“Ci siamo accorti – ha affermato il sindaco in apertura - che la bozza del Piano paesaggistico è penalizzante per le attività agricole che si affacciano sul fiume Simeto e soprattutto contrasta con il nostro Prg appena approvato. L’Ufficio tecnico ha già preparato una bozza di osservazioni che però vogliamo confrontare con le vostre idee. E’ iniziata – ha concluso - con la Soprintendenza la fase del dialogo e della concertazione”.
Così il capo dell’Ufficio tecnico, ing. Salvatore Caudullo ed il geometra Gino Greco hanno esposto la previsione di piano, evidenziano come in alcune aree importanti per lo sviluppo sia prevista la tutela 3, quindi massima.
Per molti il nuovo Piano è il modo peggiore per aggiungere vicoli a vincoli.  Dal dibattito, infatti, è emerso come la mappa che delimita i boschi, dove è vietata qualsiasi attività edilizia, non trova corrispondenza con la realtà.
Ed il commento dei tecnici, con le dovute diversità, è stato univoco: “I boschi vanno salvaguardati – hanno detto – nessuno pensi a toccarli, ma non capiamo però come una casetta rurale fra gli alberi possa deturparlo. La Valle D’Aosta ne è piena”.
“I vincoli sono necessari per tutelare il territorio, - è stato ribadito - ma contemporaneamente bisogna redigere un piano di sviluppo turistico”.
Alla fine è stato proposto di creare un gruppo di lavoro che impingui le osservazioni redatte dal Comune e che sia a supporto all’Amministrazione.
L’incontro è anche servito al sindaco per parlare del redigendo piano triennale delle Opere pubbliche.        

L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto
Data Comunicato 22/06/2016
Titolo BRONTE CELEBRA "LA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO"
Testo
BRONTE – (22 GIUGNO 2016) –  Due giorni ricchi di iniziative a Bronte per celebrare la “Giornata mondiale del rifugiato” ed il 65’ anniversario dell’adozione della Convenzione di Ginevra.
Organizzato dagli Sprar con la collaborazione dei Comuni di Bronte, Calatabiano e Giarre e del Consorzio Sol Calatino, dalla cooperativa sociale “iride” e dall’associazione “Mylawyer”, domani sera alle ore 17.30, in piazza Spedalieri si svolgeranno i “Giochi senza frontiere”.
Venerdì 24  la giornata clou.
Alle 17.30 nell’Auditorium del Real Collegio Capizzi si terrà il convegno dal titolo “Comunità aperte e solidali, per un futuro condiviso”. Durante l’incontro, ospiti del sindaco di Bronte, Graziano Calanna, interverranno numerose autorità e professionisti nel settore e fra questi i primi cittadini di Calatabiano e Giarre.
Poi alle 20.30 l’inaugurazione della mostra fotografica “Volti migranti” a cura dei beneficiari dello Sprar di Bronte. Infine alle 21.30 sempre in piazza Cimbali uno spettacolo musicale.        
         
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto
Data Comunicato 16/06/2016
Titolo DICHIARAZIONE DEL SINDACO SUL MANCATO RISPETTO DELLA PARITA’ DI GENERE IN GIUNTA
Testo DICHIARAZIONE DEL SINDACO SUL MANCATO RISPETTO DELLA PARITA’ DI GENERE IN GIUNTA
BRONTE – (16 GIUGNO 2016) –  “Tutti conosciamo il principio della parità di genere, non solo il M5s.
Ma sappiamo anche che la giurisprudenza ha ulteriormente stabilito che questo non può prevaricare i principi fondamentali che devono governare la politica e l’amministrazione pubblica. Questo principio, per esempio, non può impedire al sindaco di decidere di scegliere esclusivamente all’interno della propria compagine politica i propri assessori: si tratta di coerenza politica e di fiducia.
Ed io, come ho scritto nel decreto, ho nominato Triscari solo dopo aver preso atto che non vi era  disponibilità fra le donne che fanno parte del mio schieramento politico.
Non escludo che in futuro le cose possano cambiare e mi auguro che qualche donna della mia coalizione si convinca ad accettare l’incarico, ma in quel momento la situazione non mi permetteva soluzioni diverse e non potevo rimanere fermo”.
     
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto
Data Comunicato 10/06/2016
Titolo DISSERVIZI IDRICI A BRONTE
Testo
BRONTE – (10 GIUGNO 2016) –  In tilt uno dei 2 pozzi di acqua potabile di contrada Musa. Così, da ieri sera, nella zona alta della cittadina di Bronte ed in particolare nel quartiere Borgonuovo e nella contrada Difesa, si sono registrati dei disservizi.
Appena i tecnici del Comune si sono accorti che la pompa era ferma e che nella rete mancavano i 18 litri di acqua al secondo provenienti dal pozzo, è stato dato subito incarico ad una ditta di estrarre la pompa che si trova a circa 150 metri di profondità e verificare l’entità del guasto. La speranza, infatti, è che questa sia solo bloccata.   
Contemporaneamente una squadra di tecnici ha iniziato delle manovre per redistribuire nella rete l’acqua proveniente dagli altri pozzi e mitigare, così, i possibili disservizi nella zone più alte della cittadina.
“E’ giusto ringraziare gli operai del Comune che si sono subito adoperati. – ha affermato il sindaco Graziano Calanna – Ci scusiamo con gli utenti. Faremo il possibile per alleviare il più possibile i loro disagi”.
 
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto
Data Comunicato 07/06/2016
Titolo INVITO
Testo
Invito alla cerimonia di accoglienza nella nostra Città dell’Assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo.
 
Gentilissime testate giornalistiche,
ho il piacere di invitariVi, mercoledì 8 giugno alle ore 11, presso il Palazzo municipale, alla cerimonia di accoglienza dell’Assessore regionale al Turismo e Spettacoli, on. Anthony Barbagallo.
La visita ufficiale nel Comune di Bronte consentirà all’Assessore di raccogliere elementi per sostenere al meglio la richiesta di sviluppo economico, nel settore del Turismo, che quotidianamente giunge dall’Amministrazione comunale.
Subito dopo la visita il Comune inaugurerà importanti servizi.
Vi chiedo, quindi, di partecipare.
 
Questo il programma:
 
Ore 11,00 - Ricevimento ufficiale in Comune.
Ore 11.30 - Conferenza stampa.
Ore 12,00 - Inaugurazione Ufficio turistico a Palazzo Virzì.
Ore 12,30 - Inaugurazione della nuova Piazza Aldo Moro.     
 
            Cordiali saluti.
 
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto       
Data Comunicato 07/06/2016
Titolo CALANNA: “PIANO PAESAGGISTICO DA RIVEDERE”
Testo
BRONTE – (7 GIUGNO 2016) –  “Il Piano paesaggistico che la Soprintendenza ai Beni ambientali sta per varare va rivisto. Nel comprensibile tentativo di salvaguardare il territorio, penalizza attività economiche esistenti da decenni”.
A sostenerlo è il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, che, dopo gli incontri effettuati a Catania ha mobilitato l’Ufficio tecnico del Comune per presentare opportune osservazioni alla bozza di Piano.
“Io sono il primo a sostenere la necessità di salvaguardare l’ambiente. – afferma il primo cittadino – Ma anche le imprese agricole che arricchiscono il territorio vanno tutelate”.
Il sindaco va subito al nocciolo della questione. Il Piano paesaggistico, infatti, è un piano urbanistico, redatto dalla Regione e dal ministero per i Beni e le Attività culturali che vuole tutelare  e preservare il territorio. La bozza di piano prevista dai tecnici per Bronte prevede che una larga fascia di territorio parallela al fiume Simeto diventi zona di tutela 3, ovvero di tutela massima, che rende difficile la maggior parte delle attività dell’uomo. “Ma li vi sono le rinomate aziende di frutta fresca di Bronte, – spiega Calanna – un comparto economico notevole che ha bisogno di strutture, capannoni ed altro. Vi sono poi pistacchieti, uliveti e pure la frazione Serra con le sue abitazioni. Come faranno a rispettare i diktat? A nostro avviso la zona di tutela andrebbe limitata alle già individuate zone Sic e Zps, mentre nelle altre zone il livello di tutela andrebbe certamente abbassato, per consentire le normali attività agricole”.
Per Graziano Calanna questa non è l’unica zona cui i livelli di tutela dovrebbero essere abbassati. Vi sono anche delle zone interne dove insistono delle aziende zootecniche. “Ma non solo. – aggiunge il primo cittadino – La bozza di Piano dovrebbe allinearsi al nostro Prg fresco di approvazione, rispettare alcuni progetti di recupero del Comune, come per esempio la ricostruzione del Borgo Caracciolo nella Ducea Nelson, rivedere la fascia dei boschi ed avere una più reale visione delle emergenze ambientali in alcune aree come la zona artigianale. L’Ufficio tecnico del Comune, coordinato dall’ing. Salvatore Caudullo, ha già pronte le osservazioni. Mi auguro – conclude - che dal dibattito si riesca a coniugare ecologia ed economia, per non penalizzare un comparto agricolo importante come quello della frutticoltura e provocare le proteste degli agricoltori che finiranno per abbandonare le campagne”.

L’Addetto stampa 
Gaetano Guidotto
Data Comunicato 03/06/2016
Titolo PINA PAGANO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE SOLIDARIETA’ SOCIALE
Testo
BRONTE – (3 GIUGNO 2016) –  Il consigliere comunale di Bronte, Pina Pagano, è il nuovo presidente della IV commissione consiliare sulla “Solidarietà Sociale e la Promozione culturale e del tempo libero”.
E’ stata eletta dopo le dimissioni dell’ormai ex presidente Vittorio Triscari, chiamato dal sindaco, Graziano Calanna, a ricoprire la carica di vice sindaco.
Pina Pagano 49 anni, commercialista, da sempre è impegnata nel sociale ed è responsabile zonale della Confederazione italiana agricoltori.
Al neo presidente  Pina Pagano sono giunti gli auguri di un buon lavoro dal sindaco Graziano Calanna: “Sono certo – ha affermato – che il consigliere Pagano affronterà il nuovo compito con la forza ed l’entusiasmo che fino ad oggi ha caratterizzato il suo ruolo di consigliere comunale. Con la Città – ha continuato il sindaco - ho concordato di realizzare un Comune solidale che guarda a chi soffre e non lascia indietro nessuno. Il neo presidente sarà un valido aiuto affinché si venga incontro a chi ha bisogno”.
Al neo presidente Pagano gli auguri anche dall’assessore Nuccio Biuso.
 
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto