AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC

Comunicati Stampa


Tutti gli elementi

22/06/2015

PROCLAMATO IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE

BRONTE – (22 giugno 2015) – Finalmente ogni dubbio è stato sciolto. Il presidente dell’Ufficio elettorale centrale, il dott. Antonio Zarrillo, ieri mattina ha proclamato il nuovo Consiglio comunale di Bronte, spazzando via tutte le perplessità sull’assegnazione dei seggi da parte dei leader politici.
Questa la composizione del Consiglio comunale:  Antonio Leanza e Vittorio Triscari della lista “Sicilia democratica – Tu Leanza”, Ernesto Di Francesco, Antonino Galati,  Samanta Longhitano, Antonio Petronaci e Rosario Liuzzo della lista “Guardiamo avanti insieme”, Enza Meli, Salvatore Luca, Giuseppe Di Mulo, Angelica Catania e Gaetano Messina della lista “Pd Udc”, Pina Pagano eletta nella lista “Biuso sindaco”, Franco Catania primo degli eletti nella lista “Io amo Bronte”, Massimo Castiglione e Angelica Prestianni eletti nella lista “Bronte viva”, Carlo Maria Castiglione eletto nella lista “Giovani cambiamo il futuro”, Salvatore Calamucci e Maria De Luca eletti nella lista “Noi Bronte”, ed infine Franco Valeria del Movimento 5 stelle.
Quindi non Antonio Currao candidato nella lista Pd – Udc come previsto in prima battuta, ma ad essere eletto è stato Rosario Liuzzo candidato nella lista “Guardiamo avanti insieme”    
“Siamo al servizio di Bronte e dei brontesi. – ha affermato la prima degli eletti con 419 voti di preferenza Enza Meli – E’ giusto rivolgere un sincero ricordo nei confronti dei colleghi consiglieri che non sono stati rieletti: amministrare in periodi di crisi non è facile”.
Ed al Consiglio comunale sono giunti gli auguri da parte del sindaco Graziano Calanna che ha voluto consegnare personalmente ai consiglieri eletti la notifica dell’avvenuta proclamazione: “Auguro a tutti gli eletti un buon lavoro. -  ha affermato il sindaco – Chi si candida per amministrare la cosa pubblica assume la responsabilità di rappresentare i cittadini, facendo proprie le legittime istanze che possano da questi provenire. Ed io, certo del contributo che potrà venire dall’assemblea cittadina, so già che non mancherà il dialogo, per dare al Bronte il meglio possibile”.             
 
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto