AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC

Comunicati Stampa


Tutti gli elementi

23/03/2022

Il Prefetto di Catania,  Dott.ssa Librizzi in videoconferenza con i sindaci della nostra provincia, ha comunicato le esatte procedure da seguire per l’accoglienza dei profughi Ucraini. Posto che in prima battuta l’obiettivo sarà quello di ospitare queste persone nelle strutture appositamente dedicate ovvero i CAS (centri di accoglienza straordinaria) e quelle previste dal SAI (sistema di accoglienza e integrazione), il coinvolgimento delle singole famiglie sarà solo successivo ed eventuale, ovvero solo nel momento in cui i posti disponibili nelle strutture non siano sufficienti.
A tal fine la Regione siciliana ha creato una piattaforma “Sicilia per l’Ucraina”
➡️ https://forms.office.com/Pages/ResponsePage.aspx?id=e-vdggaOhUWmLKsaVdWMjxq6oLQQiypPvjmrVlwuH2RURUszRDVET0NZVDJERE5YRlZDQ01SV0lYSC4u nella quale ciascun cittadino può rendere la propria disponibilità ad ospitare. Precisiamo però che al momento non è previsto alcun tipo di contributo economico a sostegno delle famiglie ospitanti perché non ancora regolamentato.
Qualora invece dovessero arrivare cittadini ucraini in maniera autonoma o per il tramite di conoscenti, è necessario darne immediata comunicazione al Comune il quale dovrà avvisare la Questura e l’Asp per tutti gli adempimenti conseguenti, tra cui il permesso di soggiorno e la vaccinazione anti-covid.